Bye, bye Picchiatello

Ultime uscite, Artisti e altre segnalazioni

Moderatori: Fabietto, Fondatori

Avatar utente
Maxitel
Fondatore
Fondatore
Messaggi: 9638
Iscritto il: lunedì 6 agosto 2007, 13:57
Mezzo posseduto: Burgman 650
Colore B650: Nero
Versione: K5 Executive
Regione: Liguria
Località: Sarzana (SP)
Contatta:

Bye, bye Picchiatello

Messaggioda Maxitel » lunedì 21 agosto 2017, 13:08

E’ morto ieri, all’età di 91 anni, il mitico Jerry Lewis. Anche se non è stato molto attivo dagli anni 70 in poi, molti degli over40 e buona parte dei più giovani, lo conoscono per i suoi film che venivano (e vengono) trasmessi in TV a ripetizione. La sua carriera cinematografica è divisa in due: quella con Dean Martin e quella da solista, in cui si è cimentato anche da regista. Francamente non conosco molto la sua produzione: totalmente quella in coppia, qualcosa da solo. Ho comprato alcuni suoi film solo da qualche mese e solo quelli che secondo il giudizio popolare, sono i suoi migliori film, quelli dove da’ il meglio di se nelle trasformazioni: “Le folli notti del Dr. Jerryll” (considerato il suo capolavoro), “Il Cenererentolo” e “I sette magnifici Jerry”, oltre allo strano “Ragazzo tuttofare”.

Potrei stare ore a parlare di lui, invece mi limito a dire alcune cose che forse molti non sanno (tra cui io, prima di aver visto un documentario, qualche tempo fa). Per esempio, che è stato lui l’inventore di Telethon, la trasmissione TV che si occupa della raccolta fondi per combattere malattie o aiutare associazioni mediche.
Nel campo cinematografico è stato lui il primo ad affiancare una videocamera ad una cinepresa per monitorare real-time il girato che allora (parliamo degli anni 60) era rigorosamente su pellicola. Un metodo che ormai tutti i registi usano (si chiama “Video Assist”) ma all’epoca fu una vera novità, nata durante le riprese di un suo film che doveva essere girato rapidamente: il Lewis regista doveva valutare la recitazione del Lewis attore senza dover aspettare lo sviluppo della pellicola per decidere se una scena doveva essere ripetuta.
A quanto pare, ma questa sicuramente è cosa più nota, il nostro Adriano Celentano, all’inizio della sua carriera era un suo imitatore e che in seguito si sia ispirato alle sue movenze per creare il “molleggiato".

Alla fine degli anni 90, Eddie Murphy ha interpretato un remake del film "Le folli notti del Dr. Jerryll", ossia "Il Professore matto" seguito nel 2000 dal sequel "La famiglia del Professore matto". Eddie interpreta il grasso ed ingenuo Prof. Sherman Klump (nell'originale il Prof. si chiama Julius Kelp ed è decisamente bruttino ed imbranato) che grazie ad una pozione chimica, si tramuta (in entrambi i film) in Buddy Love, aitante e bel giovanotto dal carattere gioviale ma a lungo andare irritante.

R.I.P. Picchiatello…
Immagine
POSSO ODIARE I MIEI AMICI, MA MAI AMARE I MIEI NEMICI

Avatar utente
angibegi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5669
Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 13:50
Mezzo posseduto: ex Burgman 650
Colore B650: Grigio
Versione: K8
Regione: Sicilia
Località: Scicli
Contatta:

Re: Bye, bye Picchiatello

Messaggioda angibegi » lunedì 21 agosto 2017, 14:06

R. I. P. Jerry
Tanti corrono per arrivare il prima possibile a destinazione, io mi accontento di arrivarci


Torna a “Film & DVD”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite